Aspetto... (post Lucca reprise)



Aspetto il giorno che disegnatori, coloristi, chinatori, sceneggiatori, autori si sveglino tutte le mattine consapevoli che il fumetto lo fanno loro e solo loro.

Aspetto il giorno in cui le redazioni non tengano solo per sé tutti i privilegi: maternità, malattia, indennità e pensione.

Aspetto il giorno in cui essere esordienti non voglia dire solo esordire nel circuito commerciale.

Aspetto il giorno che tutti si rendano conto che l'indipenza è la linfa della sperimentazione e la base di nuove idee culturali.

Aspetto il giorno in cui ci sia il sacro rispetto per chi si sbatte con la faccia ore e ore sopra le tavole, schizzi e schermi dei computer.

Aspetto il giorno in cui siano gli editori a leccare il culo agli artisti e non il contrario.

Aspetto il giorno in cui le scuole insegnino ad essere professionali e non sognatori.

Aspetto il giorno in cui un sindacato metta delle regole chiare e dei cartelli di costi di esecuzione da rispettare con il terrore che se sgarri chiudi baracca e burattini.

Aspetto il giorno che le fiere rimangano fiere e che gli eventi culturali siano veramente eventi culturali.

Aspetto il giorno che si comprenda che CHI LO FA' il fumetto non può permettersi di avere sempre un mattone nello stomaco.

Aspetto il giorno in cui gli ediori capiscano che il pubblico ama il fumetto e non la casa editrice.

Aspetto il giorno in cui i fumettisti non siano editori, che gli editori non siano fumettisti e che gli opinionisti la smettano di rompere i coglioni.

Aspetto il giorno che ci sia il disastro e aspetto il giorno che sia più importante la vita e non la professione.

Aspetto il giorno in cui il fumetto torni a essere semplicemente quello che è: un fumetto.

Aspetto il giorno che questa semplicità renda il fumetto pari all'arte perchè fare un semplice fumetto non è facile.

Aspetto che un alieno editor atterri sulla terra e disintegri tutti per portare via chi FA' FUMETTO nella galassia dei COMICS e stampare miglioni di copie di qualunque cosa.

Aspetto e continuo ad aspettare... perchè sono una serpe e una serpe sta ferma fino a quando non trova il momento giusto per attaccare.